Fondazione Aldo Morelato

Riedizioni

Le opere di riedizione sono oggetti classici (che appartengono alla storia) riprodotti fedelmente rispetto all’originale. Gli oggetti che meglio esprimono il concetto di “riedizione” sono quelli che la Morelato ha realizzato in occasione delle mostre dedicate a questo settore produttivo all’interno della manifestazione Abitare il Tempo.
Tra le varie, quella curata da Ugo La Pietra e dedicata a Guglielmo Ulrich (catalogo Electa) nel settembre del 1994, a cui si aggiungono molte altre opere tra cui il divano di Herman Erns Fred (ridisegnato da Luca Scacchetti) o le molte riedizioni riproposte dall’Istituto Europeo di Design di Roma e dall’Istituto per il Design Industriale della Facoltà di Architettura di Palermo.

 

SCRIVANIA, Eugene Printz, 2006
UNO SULL ALTRO, Ugo La Pietra, 2005
DORMEUSE, V. Hofman 1912, 2004
SEDIOLINA da ‘STUDIO DI POLTRONA’, F. De Pero 1921-22, 2002
DIVANO, Hermann Ernst Freund, Ridisegno Luca Scacchetti, 1998
MOBILE DA INGRESSO, M. Lonardi, N. Gasperini, C. Rizzo, G. Ferrarese, 1995
COMONCINO, Guglielmo Ulrich, 1994
SCRIVANIA, Guglielmo Ulrich, 1994
TAVOLO TRENTO, Mazzoni
SCRANNO, Anonimo, Ridisegno D.Cambellotti, 1992
ARCA e PORTAVASO, Anonimo, Ridisegno D. Cambellotti, 1992
CREDENZA 1925, Anonimo, Ridisegno di Elda Salvadori, 1991
MOBILE 1925, Anonimo, Ridisegno di B.Musso, 1991
  MOBILE RUSSO, Lazar Markovichy, 2003
CASSETTONE, Carlo Mollino, 2005
CONTENITORE, B.Neri, 2003
  SCRIVANIA 900, Centro Ricerche MAAM, 1995
LETTO GIO, Centro Ricerche MAAM, 2010