Fondazione Aldo Morelato

I premiati

Da ormai diversi anni la Fondazione Aldo Morelato ha indetto il concorso Il Mobile Significante indicando ogni anno un tema di ricerca progettuale riferito ai diversi ambiti ambientali: dai luoghi dell’attesa ai luoghi del lavoro domestico.
La giuria, composta da autorevoli esperti e teorici del design, di volta in volta ha premiato opere che sono state realizzate a livello di prototipo e che sono andate ad arricchire la collezione del Museo di oggetti che oggi sono stai ordinati all’interno delle sale di Villa Dionisi.
Ogni oggetto porta con sé una storia, anche se breve, una carica di significati riferibili anche ai vari momenti (seminari di giugno presso la Villa) che hanno accompagnato il Premio annuale.

 

Clover, Mariya Dlugoborskaya, 2015
Metamorfosi, Pietro Barcaccia, 2014
Ceppo, Marco Fiorentino, 2013
Broken Table, Patrizia Bertolini, 2012
 Premio 2011

BALOCCO (mensole componibili) Giuseppe di Serafino, 2011

REAR WINDOW, Roberto Rubini, 2010
BECOMING NARCOLEPTIC, D.A.Rossi, J.A.Wray, A.Farlie, 2009
MORESCO, Ettore Soffientini, 2008
LOUIS XXI, Francesco Cappuccio, 2007
BARCA, FINCHÈ LA BARCA VA…, Friso Dijkstra, 2006
THOLOI, Fabio Vinella, 2005
SAGOME, Giulia Semeghini, 2004
VILLANOVESE, Fabio Carone, 1996
METAFISICO, S.Salerno, S.Garofalo, D.Loporto, 1996
ROCCO, Davide De Muro, 1996